Giradischi Dual, qualità tedesca ed una storia memorabile!

Quando si parla di giradischi in molti pensano subito a quelli che sono i marchi più blasonati del momento, ma solo i più esperti ricorderanno un brand storico come quello dei giradischi Dual.

Stiamo parlando di un’azienda tedesca che già nel lontano 1907 si propose sul mercato con modelli che all’epoca erano considerati unici ed irripetibili; ad oggi la ricordiamo come una delle aziende più grandi ed importanti in tutto il mondo, con produzioni che si sono alternate nel tempo, ma con modelli che riescono a riscuotere un bel successo da parte del grande pubblico.

Quella dei giradischi Dual è la storia di un’azienda memorabile, perché attraversa diversi periodi storici, dando lavoro a tantissime persone, ma anche perché si contraddisitngue per una serie di prodotti innovativi, che una volta lanciati sul mercato hanno creato curiosità e tantissima voglia di provarli.

Un chiaro esempio lo ritroviamo già negli anni ’50, periodo in cui la Dual divenne il primo produttore in Europa di giradischi, insomma, un qualcosa di cui andare fieri, il punto di partenza per una serie di successi e novità che sono sempre tanto piaciute; basti pensare che nella metà degli anni ’50, questa azienda lanciò la cosiddetta fonovaligia.

A questa poi si susseguirono tantissimi modelli, come ad esempio il primo HiFi, senza dimenticare il lettore di cassette, o ancora gli amplificatori ed altoparlanti estremamente performanti.

Il tempo però a volte può essere un gran nemico, soprattutto se non si riesce a stargli dietro e questo in ambito tecnologico porta fin troppo spesso al fallimento di alcune aziende; negli anni ’70 la Dual conobbe il suo primo periodo di crisi, colpa dei giapponesi che in quel periodo erano decisamente i migliori. Da quegli anni l’azienda si ritrovò in un vortice poco piacevole, un periodo buio che sembrava non finire mai, fino a quando, nel 1993, ci fu una piccola svolta, si riprese a produrre qualcosa di speciale, fino al giorno d’oggi, in cui il mercato ci porta a scoprire modelli interessanti, ad un prezzo decisamente accessibile!

Con questo articolo abbiamo deciso di concentrarci su alcuni giradischi Dual; li abbiamo provati e quindi i nostri consigli potrebbero essere per voi molto importanti, guidandovi nel miglior modo possibile verso un acquisto perfetto.

Giradischi Dual | La Linea DT punta molto su 3 modelli!

I giradischi Dual DT sono davvero molto competitivi, questo non solo a fronte di un prezzo che sembra essere destinato a tutte le tasche, ma anche perché stiamo parlando di modelli che uniscono tanta tecnologia, ad una grandissima semplicità d’utilizzo.

Gli elementi sono tutti estremamente curati, insomma, la qualità si sente e la si vede anche a fronte di un design che riesce pur sempre a fare la differenza, impreziosito da ottimi dettagli, proprio come nel caso del modello DTJ 301, che andremo subito ad analizzare assieme.

Dual DTJ 301

Ecco a voi un giradischi che abbiamo avuto modo di toccare con mano, un concentrato di potenza e tecnologia, ma soprattutto di estrema precisione, il tutto ad un prezzo super accessibile, motivo per cui rientra sin da subito, di diritto, tra i nostri preferiti.

Tramite questo giradischi, ascoltare vecchi vinili sarà davvero un’esperienza indimenticabile, perché la qualità del suono prodotto è altissima, inoltre, proprio grazie alla presenza di un ingresso USB, sarà possibile anche procedere con la digitalizzazione dei pezzi preferiti, utilizzando con estrema semplicità il software Audacity, disponibile sia per Mac che per sistemi Windows.

Ci ha colpito soprattutto il piatto, che già a prima vista sembra essere molto resistente e performante, si presenta in alluminio e permette di riprodurre senza alcun problema, sia dischi a 33 che a 45 giri. Tra gli altri punti di forza del giradischi Dual DTJ 301 troviamo anche il preamplificatore, che sembra fare egregiamente il suo dovere. Infine, la vera chicca è che essendo ad azione diretta può essere utilizzato anche per chi tanto adora fare dello scratch.

I materiali sono davvero buoni, così come anche il coperchio ed il piatto stesso, insomma, stiamo parlando di un prodotto che per qualità / prezzo, a nostro avviso è senza dubbio uno dei migliori in circolazione, forse varrebbe la pena farci un pensierino!

giradischi dual_dtj_301

Controlla questo giradischi su Amazon

Dual DT 250

Questo giradischi ci ha colpito soprattutto per la sua stabilità, ma come per tutti i modelli della Dual, si caratterizza per una qualità audio davvero impeccabile e questo è un elemento che bisognerebbe tenere ben a mente ogni volta che si vorrà acquistare un giradischi, di qualunque brand esso sia.

Tra gli elementi chiave possiamo trovare la porta USB, un ingresso davvero utile, che ultimamente va tanto di moda, grazie al quale chiunque sarà in grado di digitalizzare i pezzi preferiti, in modo del tutto autonomo, utilizzando programmi appositi, come ad esempio Audacity.

Il giradischi Dual DT 250 ha proprio tutto quello che ti occorre per sentire dell’ottima musica, da vinili a 33 e 45 giri, potendo contare anche su di un preamplificatore ed equalizzatore integrato, inoltre, il suo piatto in alluminio si presenta incredibilmente stabile e duraturo.

Il motore sembra essere performante ed è presente anche una comoda funzione di anti – skating, che permetterà quindi di eliminare a priori quel fastidioso effetto attrito che purtroppo contraddisitingue alcuni modelli presenti in commercio. Per essere un giradischi in grado di vantare un prezzo alla portata di tutti, ogni elemento risulta essere ben bilanciato, anche l’impatto estetico non è male, non sarà certo un prodotto bellissimo, ma rende al meglio e sono presenti alcuni dettagli che riescono pur sempre a fare la differenza ed a catturare l’attenzione dell’osservatore.

Controlla questo giradischi su Amazon

Dual DT 400

Tra i giradischi del momento rappresenta sicuramente un ottimo compromesso, perché a fronte di un prezzo abbordabile, il giradischi Dual DT 400 offre anche caratteristiche alquanto interessanti, che adesso andremo a scoprire assieme.

Tanto per cominciare, così come per altri modelli di casa, il piatto è in alluminio, estremamente resistente, ma non solo, perché anche in questo prodotto è presente il comodo ingresso USB che ti permetterà di digitalizzare tutti quei brani, presenti su vinile, che tanto adori.

Un semplice nell’utilizzo è da sempre considerato un chiaro punto di riferimento, ecco perché la Dual ha deciso di lavorare al meglio proprio su tale aspetto ed in questo modello è possibile notare sin da subito tutti li accorgimenti, appositamente studiati per offrire all’utilizzatore il meglio che potesse desiderare.

Il DT400 funziona alla perfezione sia a 33 che a 45 giri, con la presenza di un valido sistema a cartuccia magnetica AT 3600, che dalla sua sembra assicurare ottime prestazioni.
Esiste poi un problema che affligge tantissimi giradischi, vale a dire quello dello slittamento, chiamato in gergo pattinamento, ma in questo modello sembra essere limitato al massimo, grazie al fatto che può essere regolato direttamente sulla parte superiore, in modo estremamente semplice e veloce. Anche in questo modello è presente il classico preamplificatore ed equalizzatore, il quale può essere scollegato per dar spazio a dispositivi che utilizzano l’ingresso audio AUX IN.

Un giradischi tutto da provare, che sicuramente riuscirà ad affascinarvi!

Dual DT 400

Controlla questo giradischi su Amazon

Giradischi Dual | La Linea CS ci stupisce con 2 modelli incredibili!

Abbiamo avuto modo di analizzare una linea sulla quale l’azienda Dual conta tantissimo, ma non possiamo certo dimenticarci dei modelli considerati di punta, insomma, un mondo completamente differente che meriterebbe massima attenzione. I giradischi Dual CS sono tanti, ma noi abbiamo deciso di sceglierne 2, questo perché la nostra fortuna è stata anche quella di provarli, toccandoli con mano e riuscendo a capire da vicino, quali sono i reali punti di forza.

Proviamo a scoprirli assieme, perché per noi sono due prodotti che meritano davvero!

Dual CS 440

Eccoci finalmente a parlare di un modello che si contraddistingue per tantissimi fattori, esso è totalmente automatico, e vanta un sistema di trazione a cinghia, ma non è tutto, perché grande attenzione bisognerebbe darla anche alla sua struttura, che a quanto pare è completamente in legno, in grado di assorbire ogni fastidiosa vibrazione.

Il giradischi Dual CS 440 presenta una puntina magnetica di tipo DMS 251S, ma dalla sua vanta una modalità di avvio ed arresto che può essere anche manuale, insomma, un punto di forza da tenere ben in considerazione. Non dimentichiamoci del fatto che esso presenta anche un preamplificatore ed equalizzatore, scollegabile in modo semplice e veloce, operazione che può essere effettuata sia da un esperto che da un novellino.

Il motore è un pezzo molto importante, si tratta di un DC che funziona egregiamente e che grazie ad un sistema di giusti contrappesi, sembra riesca ad offrire un suono pulito e privo di disturbi.

Esteticamente è impeccabile, una linea pulita, con dettagli unici, che riescono sicuramente ad attirare l’attenzione di chiunque abbia la fortuna di sceglierlo, insomma, un dual giradischi che non può affatto deludere le aspettative!

dual 440

Controlla questo giradischi su Amazon

Dual CS 455 – 1

Ed ecco l’ultimo modello che intendiamo trattare, un prodotto che ci ha fatto innamorare, non solo per la qualità del suono impeccabile, ma soprattutto per come è stato concepito, con un design che oseremo definire prezioso e che in quanto a resistenza è davvero imbattibile.

Partiamo però dal principio, perché il giradischi Dual CS 455 – 1 è un prodotto totalmente automatico, che dalla sua vanta la presenza di un braccio con richiami in fibra di carbonio, in grado di effettuare una torsione rigida, ma non è tutto, perché la sua estrema precisione è data anche dalla presenza del ben noto sistema a molla.

Questo Dual giradischi è un prodotto incredibilmente valido, perché presenta un sistema di trazione a cinghia, con un motore che si comporta benissimo; stiamo parlando di un DC, la cui velocità può essere regolata senza alcun problema.
Altro punto di forza è chiaramente la struttura, che già da una prima occhiata sembra essere massiccia, totalmente in legno, con elementi di tutto rispetto, tra i quali spicca il piatto in alluminio, che come ormai da tempo la Dual ci ha abituati, presenta anche un meccanismo di anti vibrazione, che durante un ascolto si fa sentire tutto!

La puntina magnetica è una OMB 10, la stessa puntina usata in molti modelli di giradischi Thorens, davvero ottima, in grado di riprodurre ogni disco, offrendo una qualità audio invidiabile, la stessa che già dal primo ascolto ci ha letteralmente fatti innamorare di un giradischi che dalla sua vanta un rapporto qualità / prezzo dei migliori.

Dual CS 455 - 1

Controlla questo giradischi su Amazon

Il verdetto finale!

Eccoci dunque alla conclusione, abbiamo avuto modo di trattare alcuni tra i più amati giradischi del noto brand Dual, un made in Germany che si fa sentire e che lavora molto sui dettagli, sia interni che esterni, proponendo sul mercato, tanti prodotti che stanno conquistando già da tempo una fetta di mercato sempre più ampia.

A nostro avviso questi giradischi sono incredibilmente validi, sono semplici nell’utilizzo e la loro struttura può fare la differenza, così come anche la tecnologia interna, che per quanto possa sembrare semplice e limitata, va dritta al punto, risolvendo alcuni dei tanti problemi che da tempo affliggono persino i giradischi di marche ben più blasonate.

Noi un pensierino ce lo siamo già fatti e voi?