Pro-Ject T1: Un Giradischi per Neofiti, Ma Di Alto Livello

giradischi-Pro-Ject-T1-cope

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...

Chi l’ha detto che i neofiti del vinile debbano per forza accontentarsi di giradischi economici?

Per intenderci: quelli realizzati in plastica economica, che vibrano e frusciano, dove devi cambiare la puntina un mese sì ed uno no? Noi abbiamo un’idea diversa. E Pro-ject (o Project) la pensa proprio come noi. Infatti ha lanciato il giradischi Pro-Ject T1, un modello di giradischi dal prezzo accessibile, adatto soprattutto ai neofiti. Ma molto curato fin nei minimi dettagli, ed adatto a chi vuole avvicinarsi al mondo del vinile in grande stile. Regalandosi il meglio fin da subito.

Project T1: Alta Qualità Per Tutti!

Il  Project T1 è ‘ultimo nato tra i giradischi Pro-ject. E secondo noi un entry level non è mai stato né così evoluto. Ancora prima che un giradischi, Pro-ject T1 è un concetto. Questo modello fa parte della serie T-Line di Project.

Pro-Ject-T1-giradischi

Si tratta di una serie di giradischi progettati pensando a chi non è in grado di spendere molto, ma non vuole rinunciare al piacere di ascoltare un buon vinile, con un giradischi di tutto rispetto. Quindi Project ha posto molta attenzione nei materiali di questo giradischi, nel design, ed anche nelle sue caratteristiche tecniche.

Quando, lo scorso febbraio, Pro-ject ha annunciato il lancio di questa nuova linea di giradischi, noi eravamo un po’ scettici. Un giradischi dotato di tutti gli optional, in vendita ad un prezzo da urlo, e completamente privo di parti in plastica?

giradischi-Pro-Ject-T1

All’inizio non ci credevamo neanche noi, che pure giradischi ecologici ne abbiamo visti – uno per tutti lo Stir it up! di House of Marley. Poi però abbiamo dovuto ricrederci, perché l’austriaca Project ha mantenuto in pieno la sua promessa.


Le Caratteristiche Tecniche di Project T1

Come altri entry level, anche Pro-ject T1 è dotato di un motore con trazione a cinghia. Ma le somiglianze tra questo ed altri giradischi di primo prezzo si fermano qui. Sì, perché la cinghia di Pro-ject T1 aziona un sottopiatto dotato di un cuscinetto in acciaio temperato ed ottone, riuscendo a raggiungere una precisione estrema nella riproduzione dei tuoi vinili preferiti.

Pro-Ject-T1-giradischi-bianco

Ma non finisce qui. Hai presente le risonanze prodotte dai giradischi veramente economici? Dimenticale, perché il piatto del Project T1 è realizzato interamente in acciaio sabbiato. Con il suo spessore di 8 millimetri, è molto stabile, ed elimina tutte le vibrazioni. La superficie di appoggio del vinile inoltre è isolata alla perfezione grazie ai piedini, che Pro-ject ha ripreso dalle sue linee di giradischi di fascia più alta.

Ma parliamo del braccio del Pro-ject T1. Se finora hai provato giradischi di primo prezzo, saprai sicuramente come il braccio è “leggero”, e quando lo sollevi sembra quasi staccarsi dallo chassis del giradischi. Qui invece abbiamo un braccio realizzato interamente in alluminio, non in plastica! Il braccio è dritto (scusate se è poco, ma stiamo pur sempre parlando di un entry level), e poggia su cuscinetti che riducono ulteriormente l’attrito.

Pro-Ject-T1-giradischi-legno

La testina in dotazione è una Ortofon OM 5E, ed ha lo stilo in diamante. Secondo questa testina per un neofita è ottima. Ma vi è chi ha cambiato la testina in dotazione con modelli quali la Ortofon M2 Red. Segno che Pro-ject T1 viene scelto anche da chi alle prime armi non è.

Pro-Ject T1 è un po’ il modello base della serie T-Line, quindi è privo del Bluetooth, e non ha il pre-phono incorporato. Ma per chi vuole imparare a suonare i vinili come si faceva una volta queste sono minuzie. Per Phono, Bluetooth, e magari anche Wi-Fi c’è sempre tempo.

Il Design di Project T1

Piuttosto diamo un’occhiata veloce al design di questo giradischi. Pro-Ject T1 è disponibile in tre colori diversi: noce, nero laccato, o anche bianco. La versione bianca è satinata e molto elegante. Il giradischi è leggero e compatto. Ecco le sue misure

  • larghezza: 41,5 cm
  • lunghezza: 33,5 cm
  • profondità: 10 cm
  • peso: 3,8 chili

In dotazione trovi i seguenti accessori:

  • la copertura antipolvere
  • un tappetino
  • un cavo RCA schermato e semi-simmetrico

Di primo acchitto la copertura antipolvere in plastica fumé ricorda un po’ i vecchi giradischi anni ’80 e ’90. Ma su questo difetto estetico secondo noi si può tranquillamente passare sopra.

Pro-Ject-T1-testina

Certo, la copertura non sarà fantastica, ma se lo guardi più da vicino ti rendi con to che Pro-ject T1 è stato disegnato per la massima facilità d’uso:

  • lo chassis è abbastanza ampio da accogliere i 33 giri in tutta comodità, cosa che non sempre accade con i giradischi più economici
  • la testina è facile da spostare manualmente, grazie alla sua forma ergonomica
  • sul case non trovi i classici tasti start-stop, quindi varie operazioni vanno effettuate manualmente, incluso il cambiamento della velocità da 33 a 45 giri

Sul mercato esistono giradischi più eleganti, ma che appartengono anche ad una fascia di prezzo molto maggiore! Per un entry level, qui abbiamo un design molto gradevole, ma soprattutto adatto un po’ a tutti gli ambienti ed a tutti i tipi di arredamento. La compattezza di questo giradischi poi ti permette di sistemarlo dove preferisci.

Il Nostro Verdetto su Pro-Ject T1

Pro-ject T1 è una delle migliori scelte che un neofita possa fare. Iniziare fin da subito con il piede giusto è importante, e questo giradischi te ne dà la possibilità. Ovviamente non stiamo parlando di un giradischi perfetto:

  • pro-ject T1 ha i bassi un po’ troppo “morbidi” per i nostri gusti. Avremmo preferito una resa dei bassi più netta e decisa. Ma si tratta di gusti personali
  • il sound non è esattamente ampio, né avvolgente o spazioso. Siamo nella media dei giradischi entry level. Quindi se scegli questo modello puoi aspettarti un sound soddisfacente, ma non avvolgente. Per questo tipo di sound, è necessario spostarsi verso una fascia di prezzo più alta
  • i più esigenti, o chi ha un orecchio veramente allenato, potranno notare alcune carenze nella dinamicità del sound.

Ma dalla sua Project T1 ha tre vantaggi non da poco:

  • è un vero e proprio investimento, perché questo giradischi è stato progettato per durare nel tempo
  • i bassi sono morbidi, ma abbastanza profondi, mentre gli alti sono puliti e cristallini.
  • potrai godere i tuoi vinili nella totale assenza di vibrazioni, fruscii ed altro, perché Pro-ject T1 è stato progettato per ridurre le interferenze al minimo

Pro-ject T1 non è un plug-n-play, quindi dovrai montarlo. Se non hai mai messo mano ad un giradischi, il montaggio potrebbe richiederti anche una mezz’ora. Ma i tuoi sforzi saranno ampiamente ripagati dalla totale assenza di vibrazioni, da un sound pulito, nitido e fedele all’originale.

 

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *