Amplificatore per Basso Elettrico: Guida all’Acquisto e 5 Migliori Modelli

Amplificatore-Basso-Elettrico

Sei un appassionato chitarrista, e suoni, nello specifico, il basso elettrico? Sei nel posto giusto per scoprire tutto ciò di cui hai bisogno prima di acquistare un amplificatore per basso. In questo nostro viaggio insieme andremo a imparare non solo quali sono le varie tipologie di amplificatori, ma anche i consigli perfetti per l’acquisto più valido che tu possa immaginare.

Stai cercando da tempo questo strumento, ma non hai ancora trovato una valida soluzione che faccia per te? Preparati a leggere una guida completa, che contenga tutte le informazioni che devono essere conosciute per capire in pieno il mondo degli amplificatori.

 

Amplificatore Basso Elettrico: i 5 migliori modelli

A questo punto non ti resta che metterti comodo e continuare a leggere tutto ciò che abbiamo preparato per te!

1. Laney LX10B

amplificatore basso combo per principianti

 

Amplificatore-Basso-Elettrico

 

Dimensioni del prodotto: 14,5 x 21,6 x 24,4 cm;
Peso: 2,65 Kg;
Potenza: 10 W.

Un piccolo amplificatore che è perfetto da utilizzare in viaggio. Ha il vantaggio di poter essere comodamente posizionato all’interno di una zainetto, poiché le sue dimensioni sono davvero ridotte. Offre facile e massima regolazione dei bassi e treble (ovvero l’equalizzazione), e restituisce un bel suono in uscita cuffie.

Troviamo l’ingresso AUX, per poter ascoltare bassi e musica quando stai suonando. Siamo rimasti molto colpiti anche dalla struttura e dalla costruzione, che utilizza ottimi materiali resistenti. Il costo è sicuramente molto contenuto e per questo mantiene alto l’equilibrio nel rapporto tra qualità e prezzo. Abbiamo notato che senza l’uso delle cuffie, i bassi non rendono in modo completo. E infine, il suo cavo di alimentazione 220 VDC è leggermente troppo corto. Ma quest’ultimo punto è sicuramente una problematica che può essere risolta.

69,00€
75,00€
disponibile
9 new from 69,00€
as of Dicembre 2, 2023 5:13 am
Ultimo aggiornamento il Dicembre 2, 2023 5:13 am

 

2. Soundking AK20 BA

 

Amplificatore-Basso-Elettrico

 

Dimensioni del prodotto: 340 x 320 x 210 mm;
Peso: 7,5 Kg;
Potenza: 20 W.

Quasi 8 kg di peso, che si trasformano in un prodotto davvero molto solito, che possiamo definire “on the road”, per vivere ogni avventura in grande stile. Con questo modello puoi riuscire sia a ottenere massima risposta nel caso di una sessione in sale prove, che in casa. Con i suoi 32 cm di altezza sarà facile e piacevole riuscire a trovargli uno spazio ovunque, senza troppa fatica. Il suo pezzo forte? L’equalizzatore a 4 bande.

Viene dotato con manopole che servono per il controllo di bassi, medi, Treble e Presence, che lo rendono un modello ottimo, anche al di sopra della media della sua fascia di appartenenza. Viene dotato di un immancabile attacco cuffie, una maniglia molto pratica per il trasporto e una potenza in uscita pari a 20 W.

Ciò che si nota quindi è un sound forte e potente, abbinato a un design accattivante e minimal: trovi tutto ciò che ti serve nel momento giusto!

90,01€
disponibile
2 new from 90,01€
as of Dicembre 2, 2023 5:13 am
Ultimo aggiornamento il Dicembre 2, 2023 5:13 am

 

3. Fender Rumble 15

miglior amplificatore basso combo per casa

 

miglior-ampli-basso

 

Se sei alla ricerca di un amplificatore per basso affidabile per esercitarti a casa, la tua ricerca termina qui. Progettato per essere compatto, leggero e portatile – la serie Fender Rumble è ideale sia per principianti che per professionisti.

Questo elegante e piccolo amplificatore eroga 15 watt di potenza – più che sufficienti per esercitarsi a casa. L’uscita per cuffie ti permette di esercitarti in qualsiasi momento della giornata senza disturbare tutti in casa, mentre l’ingresso aux ti consente di suonare insieme alle tue tracce preferite tramite il tuo telefono o dispositivo.

Questo piccolo amplificatore ha tutto: l’aspetto, il suono e, soprattutto, è economico!

Leggi anche: Le Migliori Chitarre Elettriche FenderLe Migliori Chitarre Jazz

131,00€
149,00€
disponibile
10 new from 131,00€
as of Dicembre 2, 2023 5:13 am
Ultimo aggiornamento il Dicembre 2, 2023 5:13 am

 

4. Stagg 20 BA EU

Amplificatore-Basso-Elettrico

Dimensioni del prodotto: 37 X 41 X 20 cm;
Peso: 9,9 Kg;
Potenza: 20 W.

Sei un principiante appassionato di basso, o un giovane studente che sta imparando l’arte di questo strumento? Non andare oltre, sei davanti al giusto accessorio che ti permetterà di poter ottenere il meglio da ogni performance. Vanta una serie di favolose caratteristiche, che gli permettono di andare ben oltre ciò che ci si aspetti da un prodotto di questo genere.

E’ ideale per suonare a casa, sfruttando un equalizzatore integrato a 3 bande (basso, medio e alto), un controllo del volume master, ma anche la regolazione della compressione, l’immancabile ingresso cuffie e l’ingresso jack stereo per lettore CD e MP3.

Molto affascinante la griglia frontale metallica che contiene una cassa da 8 pollici.

Leggi Anche: I Migliori Amplificatori per Chitarra ElettricaI Migliori Amplificatori per Chitarra Acustica

180,36€
disponibile
as of Dicembre 2, 2023 5:13 am
Ultimo aggiornamento il Dicembre 2, 2023 5:13 am

 

5. TC Electronic Thrust BQ500

miglior amplificatore basso testata

 

ampli-per-basso-5

 

Concludiamo questa lista dei migliori amplificatori per basso con un amplificatore testata, non un combo come tutti gli altri recensiti finora. Il TC Electronic Thrust BQ500 si posiziona più vicino alla fascia di prezzo di ingresso, ma offre prestazioni piuttosto brillante per poco meno di €300, includendo la funzionalità di pratica silenziosa e un compressore integrato.

Essendo un compatto e leggero amplificatore di Classe D, il BQ500 è l’ideale come amplificatore dedicato per esibizioni live per i musicisti che si trovano spesso in viaggio ma non vogliono rischiare di trasportare attrezzature di studio più costose.

325,00€
disponibile
6 new from 325,00€
as of Dicembre 2, 2023 5:13 am
Ultimo aggiornamento il Dicembre 2, 2023 5:13 am

 

Come funziona un amplificatore per basso elettrico

Iniziamo da scoprire un pochino più da vicino quali sono le caratteristiche di un amplificatore per basso. Si tratta di un dispositivo che è progettato per andare a lavorare sul segnale elettrico che è naturalmente prodotto per mezzo dei pickup del basso. Viene poi trasformarlo in suono, che è diffuso con l’uso di altoparlanti appositi. Considera che al suo livello ottimale viene costituito da 3 parti di massimo rispetto:

  • Preamplificatore: questa funzione è quella di ottimizzare il segnale che arriva dal basso. A quel punto il suono si trasforma e assume tutta una serie di colori, e timbri particolari, che l’utente va a gestire con appositi controllo;
  • Potenza: in questo caso parliamo di una funzione che serve per trasformare il segnale elettrico proveniente dalla componente precedente per indirizzarlo agli altoparlanti. In questo caso viene fornita potenza al segnale stesso;
  • Altoparlanti: il segnale elettrico è convertito in onde sonore che sono poi quello che noi sentiamo comunemente con il nostro udito.

 

Quali sono le diverse tipologie di amplificatore basso

Vi sono 3 tipologie che vogliamo analizzare da vicino: partiamo dagli amplificatori Combo, dove le tre componenti sono montate in un unica struttura. Il più grande beneficio è dato dallo scarso ingombro e dal massimo livello di ottimizzazione del modello.

Il secondo è l’amplificatore Stack, dove il finale di potenza e il preamplificatore sono montati in una sola unità. Gli altoparlanti restano sempre separati, e in questo modo il bassista potrà andare a costruire ciò che più ama, seguendo le sue preferenze d’insieme. Ovviamente si avrà un tipo di ingombro maggiore rispetto alla tipologia precedente, senza contare anche l’aumento del costo finale.

Ultimo tipo che chiamiamo in causa è il Rack, dove tutte e 3 le componenti sono montate su specifiche unità distinte. Che cosa significa tutto ciò? Ovviamente che tale divisione rende ogni strumento ideale per tecnici esperti, che sono anche in grado di giocare con diverse combinazioni tra le componenti stesse, così da plasmare le sonorità differenti.

 

Come scegliere un Amplificatore per Basso

E’ importantissimo fare una precisazione prima di proseguire: scegliere un amplificatore di questa categoria vuol dire anche saper controllare e riconoscere la tua esperienza. Che tipo di uso vorrai fare del tuo strumento? Perché un conto è decidere di suonare in casa, un altro è invece pensare di usarlo per le prove ufficiali con il tuo gruppo.

Potenza

La tua prima considerazione nella scelta del miglior amplificatore per basso dovrebbe essere la potenza. Certo, un amplificatore per basso da 1000W con il cabinet 8×10 lascerà a bocca aperta i tuoi compagni di band durante le prove, ma a meno che tu non stia suonando in tour negli stadi, è probabilmente un po’ troppo.

Abituati sempre a valutare la giusta potenza, che sia anche compatibile con il volume che sfrutterai per suonare. Non serve spendere chissà quali cifre per un amplificatore potente, se poi ne farai un uso ridotto o modesto.

Le potenze degli amplificatori per basso tendono ad essere più alte rispetto a quelle dei loro equivalenti per chitarra, e ciò è dovuto al fatto che le tonalità più basse richiedono più potenza per spostare l’aria e generare il suono che senti. Optare per una potenza nell’ordine di 150 a 300W dovrebbe essere più che adatto per piccoli concerti.

Nel caso tu voglia usare l’amplificatore per suonare solo in casa, allora ti basterà usare uno strumento la cui potenza è stabilita tra i 10 e i 30 Watt. Se saliamo di livello e parliamo di una sala prove, allora si va da 30 a 150 W, e nel caso di un live, allora resta tra gli 80 e 250 (o oltre) watt. I bassisti usano amplificatori la cui potenza è equilibrata con le necessità!

Compatibilità con il cabinet

Se stai acquistando una testa di amplificatore per basso (quindi non un combo che ha tutto integrato), dovrai assicurarti che sia compatibile con il tuo cabinet per altoparlanti.

L’impedenza, a volte chiamata resistenza, è misurata in ohm (Ω). Se abbini una testa di amplificatore per basso con un’impedenza di uscita superiore a quella che il cabinet per basso può gestire, sovralimenterai gli altoparlanti, molto probabilmente causando danni permanenti. La maggior parte degli amplificatori per basso ti fornirà la loro resistenza nel manuale, online o talvolta sul retro dell’amplificatore stesso.

Altre caratteristiche da considerare

Gli amplificatori per basso di oggi possono venire con una serie di funzionalità, alcune delle quali potresti non aver mai bisogno. Quindi, è importante chiedersi se ne farai uso. Alcuni musicisti sono perfettamente felici con un amplificatore base, specialmente se modellano il loro tono tramite i controlli di preamplificazione/tono sul loro strumento o tramite pedali, mentre altri cercano funzionalità extra come compressori, limitatori o addirittura simulatori di cabinet.

 

Considerazioni finali sull’amplificatore basso

Siamo giunti al termine della nostra recensione e guida completa, e ora si sicuramente tutto ciò che serve per poter scegliere con cura questo accessorio. Ricorda però un ultimo particolare: se dovrai spesso spostarti e muoverti per suonare live presso diversi locali, allora è bene prendere in esame anche peso e ingombri! Assicurati infine che abbia un’uscita per le cuffie, che ti aiuterà a suonare in totale libertà anche durante il giorno, senza correre il rischio di creare disturbo o fastidio a nessuno!

Leggi Anche: I Migliori Mini Amplificatori per Chitarra

[Voti: 2 Media: 5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *