Guida all’Acquisto del Miglior Amplificatore Hi-Fi

Miglior-Amplificatore-Hi-Fi-opinione

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...

In questo articolo ti proponiamo i cinque amplificatori hi-fi migliori. Qui trovi modelli adatti sia a chi sta cercando un amplificatore dal rapporto qualità/prezzo imbattibile, che prodotti dalla resa hi-fi di alta qualità.

Vuoi un amplificatore hi-fi ma gran parte dei modelli che controlli hanno un costo elevato? Qui troverai il prodotto che fai al caso tuo. Chi è affezionato ad una marca in particolare qui troverà modelli di amplificatore Pioneer, Yamaha, Onkyo e Denon. I più esigenti invece possono dare un’occhiata alle nostre guide all’acquisto degli amplificatori Technics, Bose, Auna, Dynavox, Kenwood,

Ti anticipiamo subito che secondo la nostra opinione lo Skytronic 103.208 AV-100 è l’amplificatore hi-fi dal rapporto qualità/prezzo migliore. La migliore scelta per tutti invece è il Pioneer A-10-K, ma il nostro favorito è lo Onkyo A 9010. Vuoi sapere perché? Te lo spieghiamo nelle recensioni che trovi qui sotto. Dopo le nostre recensioni trovi anche qualche dritta sulla scelta dell’amplificatore hi-fi.

[PROSEGUI SOTTO PER LEGGERE LE RECENSIONI]

62,89€
69,99
disponibile
4 nuovo da 62,89€
Amazon.it
199,90€
201,55
disponibile
3 nuovo da 199,90€
Amazon.it
Spedizione gratuita
173,17€
201,00
disponibile
13 nuovo da 173,17€
3 usato da 120,50€
Amazon.it
Spedizione gratuita
259,00€
non disponibile
3 nuovo da 259,00€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il Ottobre 29, 2019 11:33 am

1. Skytronic 103.208 AV-100

L’amplificatore hi-fi dal miglior rapporto qualità/prezzo è lo Skytronic 103.208 AV-100. Si tratta di un modello molto funzionale, ideale per chi sta cercando un amplificatore stereo semplice, che consente un buon ascolto della musica, anche senza raggiungere il top di gamma per l’ascolto in alta fedeltà.

migliori-amplificatori-hifi

Ecco alcune delle sue caratteristiche:

  • l’amplificatore ha una potenza in uscita di 50 Watt per canale, ed una configurazione surround a 2 canali
  • questo prodotto è dotato di un’entrata per un unico dispositivo audio, quindi può essere collegato al giradischi, oppure in alternativa ad un lettore CD
  • lo Skytronic 103.208 AV-100 è dotato della funzione karaoke, che ti permette di collegare due microfoni all’ampli, per scatenarti durante feste, compleanni o serate tra amici

Sul pannello frontale trovi controlli del volume dell’ampli, del microfono, dei bassi, degli altri e del treble, ma anche un ingresso USB/SD, ei comandi per l’avanzamento delle tracce.

Gli ingressi per l’input audio e DVD e per l’audio sono disposti sul pannello posteriore. Tutto sommato la disposizione dei comandi è degli ingressi è comoda. Il pannello frontale può sembrarti un po’ troppo ingombro, ma ciò dipende dal fatto che l’ampli è molto compatto, con misure di 28 x 19,5 x 9,4 cm.

La qualità del suono è nella media di questo tipo di amplificatore hi-fi. Se spingi l’ampli al massimo il sound, soprattutto sulle frequenze medie e basse, non è cristallino al massimo.

Lo Skytronic 103.208 AV-100 inoltre non è dotato della funzionalità Wi-Fi, e non ha il Bluetooth. Si tratta di un amplificatore privo di molte delle funzionalità aggiuntive che trovi sui modelli più costosi. Ma se vuoi un amplificatore hi-fi essenziale, da usare insieme al giradischi, lo Skytronic 103.208 AV-100.

 


2. Pioneer A-10-S

#miglior qualità/prezzo

La miglior scelta nel mondo degli amplificatori hi-fi è il Pioneer A-10-S. Questo prodotto ha dalla sua la resa di un suono pulito e privo di sbavature anche al massimo volume di ascolto.

Pioneer-A-10K-amplificatore

Ecco quali sono le sue caratteristiche tecniche:

  • la potenza in uscita è di 50 Watt su due canali, e l’ampli può essere collegato a casse a due vie. E’ dotato di ingressi per i CD, AUX, PHONO, e per le cuffie
  • il Pioneer A-10-S è un amplificatore simmetrico, che ti permette di creare un ambiente sonoro simile a quello di una sala di registrazione. Il suono è emesso in modo perfettamente bilanciato da entrambe i diffusori
  • con questo modello puoi realizzare un impianto di amplificazione multi-room. Lo A-10-S riesce a pilotare fino a 4 casse di amplificazione, quindi puoi collegare due casse al tuo ampli, e sistemarne altre due in un altro ambiente. Potresti dovere armeggiare un po’ con i cavi, poiché questo modello è privo di connessione Wi-Fi.

Le persone che hanno in casa impianti audio un po’ retrò, o che mischiano componenti moderne a dispositivi con qualche anno di età sono tante. Il Pioneer A-S-10 ti permette di sfruttare al massimo tutti i dispositivi audio, inclusi i vecchi mangianastri, poiché è dotato solo di porte analogiche.

Quindi puoi tranquillamente collegarlo al tuo giradischi, ad un impianto stereo, o a qualsiasi altro dispositivo. Se invece stai cercando un amplificatore hi-fi dotato di uscite ottiche e di collegamenti Wi-Fi e Bluetooth, qui trovi la nostra guida all’acquisto dei 4 migliori amplificatori Pioneer, dove trovi anche modelli dotati di connessioni senza fili.

Se invece vuoi saperne di più su questo amplificatore, ecco la nostra recensione completa del Pioneer A-10-S.

 


3. Yamaha A-S201

#miglior scelta

Lo Yamaha A-S501 invece è un amplificatore integrato, che combina in un’unica soluzione il preamplificatore all’amplificatore.

Yamaha-A-S201

Si tratta di un dispositivo molto compatto, dalle dimensioni di 33,3 x 43,5 x 14,1, ma che ti offre:

  • una potenza in uscita di ben 100 Watt per canale, che di solito è una caratteristica di amplificatori di una fascia di prezzo più alta
  • una grande fedeltà di riproduzione dei suoni naturali, grazie alla tecnologia Natural Sound. Quindi se stai cercando un modello di amplificatore hi-fi per realizzare un impianto di home theater, con questo modello guardando un documentario o film ambientati in foreste, deserti o al mare ti sembrerà di essere sul posto
  • la funzionalità Direct, pensata per il massimo risparmio energetico. Si tratta di una tecnologia che convoglia il segnale audio solo attraverso i circuiti essenziali per la riproduzione

Se invece vuoi collegare l’ampli ad un giradischi, qui trovi anche l’ingresso PHONO. Per chi non ha voglia di settare i controlli manualmente, c’è un telecomando dal funzionamento molto facile.

Lo Yamaha A-S501 ha una resa dei bassi corposa, la riproduzione dei toni medi è solida, e quella dei toni alti molto chiara e limpida. L’unica vera limitazione di questo modello è il suo essere adatto solo per impianti 2.1.

Ma se sei tra i fedelissimi di questo marchio, nella nostra recensione dei migliori amplificatori Yamaha troverai tutte le soluzioni per realizzare impianti superiori al semplice 2.1. Nella nostra recensione completa allo Yamaha A S201 invece trovi tutti i dettagli su questo prodotto.

 


4. Onkyo A9010

#il nostro preferito

Onkyo ha impiegato componenti di prima qualità per realizzare lo A9010.

Questo modello è anche compatto, con i suoi 33,3 x 43,5 x 12,3 cm, e poi:

  • abbiamo una potenza di 44 Watt per canale, che se abbini lo Onkyo A9010 a buone casse è più che sufficiente a riempire la stanza di un sound pulito, robusto ma scorrevole, privo di ogni interferenza
  • il telecomando ti permette il controllo totale del tuo amplificatore hi-fi. Puoi settare gli alti, i bassi, il treble, ma anche scegliere le tracce audio CD
  • questo è uno dei pochissimi modelli di amplificatore hi-fi che abbina la resa del suono tipica dei sistemi analogici, ad una resta di tutto rispetto del digitale. Questo significa che lo Onkyo A9010 supporta il collegamento alla TV, ma anche al decoder, ai CD, al giradischi, e tante altre sorgenti audio

Se hai già un sistema di home theater, o se vuoi realizzarne uno, lo Onkyo A9010 è la soluzione integrata più comoda ed affidabile. Con 2 ingressi digitali e 5 ingressi analogici a tua disposizione, qui avrai di che divertirti.

Secondo noi ogni amplificatore hi-fi dà il meglio di sé con la riproduzione dei formati analogici, che hanno un sound ricco di calore particolari che il digitale non rende. Però questo modello è molto equilibrato e stabile anche nella resa delle tracce digitali. Noi ci fermiamo qui, ma se vuoi saperne di più su questo modello, qui trovi la nostra recensione completa allo Onkyo A9010.

 


5. Denon PMA-520AE

Il Denon PMA-520AE è un amplificatore integrato tra i più scelti dagli appassionati di hi-fi. Infatti ti regala un sound ben bilanciato, ha un design di grande praticità, e riesce a pilotare non solo le casse, ma anche a controllare CD a marchio Denon.

denon-pma-520

Diamogli un’occhiata più da vicino:

  • con 70 Watt di potenza in uscita su due canali, la resa del suono è ricca di dettagli, molto dinamica, adatta anche per le sorgenti audio di qualità più elevata
  • qui abbiamo 5 uscite, che ti permettono di collegare il giradischi, ma anche un lettore MP3, il tuo computer, o un lettore CD
  • il Denon PMA-520AE è realizzato con componenti progettate per evitare qualsiasi tipo di vibrazione ed interferenza. Parliamo di una piastra in rame, ma anche del cavo del trasformatore a spirale, e del circuito ad alta corrente Single-Push-Pull

Cosa significa tutto questo quando colleghi l’ampli al tuo dispositivo preferito? Semplice: hai un suono impeccabile, tondo e potente sui toni bassi e medi, sottile e limpido sui toni alti, ma sempre avvolgente e di grande fedeltà. Poi, con il telecomando, potrai gestire tutte le sorgenti audio che vuoi senza alzarti dal divano! Se vuoi saperne di più su questo modello, leggi la nostra recensione completa al Denon PMA-510AE.

 


Come Scegliere l’Amplificatore Hi-Fi Giusto per Te

Per chiudere, ecco alcune dritte su come scegliere l’amplificatore hi-fi che è veramente giusto per te.

La Potenza dell’Amplificatore Hi-Fi

La potenza di un amplificatore hi-fi è importante, ma il migliore amplificatore hi-fi non è quello con la potenza di uscita maggiore. Facciamo una distinzione. La potenza in uscita dichiarata dalla casa produttrice è una potenza indicativa. Ti dice fin dove puoi spingere l’amplificatore. Ma alla prova dei fatti, il sound è emesso dalle casse, non dall’amplificatore.

Quindi puoi acquistare un ampli dalla potenza di 100 Watt ed oltre, ma se abbinato ad una coppia di casse di qualità scarsa, la resa sonora sarà inferiore. Questo non è un difetto dell’amplificatore hi-fi. Dipende tutto dalle casse. Prima di scegliere un amplificatore hi-fi, ti suggeriamo di dare un’occhiata alle casse, se già ne hai. Se invece vuoi realizzare un impianto hi-fi completamente nuovo, allora controlla sia l’amplificatore che le casse, e scegli modelli che si abbinano bene.

L’amplificatore hi-fi perfetto non esiste

L’amplificatore perfetto non esiste. Esistono amplificatori dalle caratteristiche e dalla resa diverse. Alcuni modelli sono più forti sui bassi e sui medi. Altri modelli sono più forti sugli alti. Tutto dipende dal genere musicale che preferisci ascoltare. Ma anche da cosa farai con il tuo amplificatore hi-fi. Vuoi realizzare un impianto di home theater, o semplicemente collegare un giradischi? Stai cercando un modello da collegare al giradischi, al mangianastri, ma anche ai dispositivi elettronici?

La scelta del migliore amplificatore hi-fi dipende dalle tue esigenze. Se vuoi usare l’ampli solo per ascoltare i vinili, qualsiasi modello con un buon rapporto qualità/prezzo farà al caso tuo. Se invece devi fare un uso diverso dell’ampli, dovrai orientarti verso modelli di fascia media o anche alta.

La qualità di un amplificatore hi-fi non è data dal design

Il design è importante, perché un amplificatore con i comandi posti troppo vicini è scomodo da usare. Però la vera qualità dell’amplificatore hi-fi è data dalla componentistica e dai circuiti, non dalle lucine che trovi sulla plancia, dal telecomando o dai tasti retroilluminati.

Chi non è esperto di elettronica ha difficoltà ad orientarsi tra circuiti e componentistica. Se questo è il tuo caso, il modo più sicuro per capire se l’amplificatore che stai osservando fa al caso tuo è osservare il numero di ingressi e di uscite.

Le uscite che servono veramente sono le uscite per le casse, e per le cuffie, se vuoi ascoltare la musica senza disturbare chi è in casa con te. Gli ingressi che servono sul serio sono gli ingressi adatti ai dispositivi del tuo impianto. Hai solo un giradischi? Allora l’ingresso PHONO è sufficiente. Hai bisogno di collegare un giradischi ed un CD? Allora ti serviranno l’ingresso PHONO e quello per i CD. Vuoi collegare dispositivi elettronici? Avrai bisogno anche della funzionalità wireless e bluetooth.

Se segui queste dritte, riuscirai a trovare l’amplificatore hi-fi dal prezzo giusto per te, che ti offre tutte le funzionalità che stai cercando.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *