Giradischi Amplificato: I 5 Migliori Giradischi Preamplificati Con Casse Integrate

giradischi-amplificato-con-casse-integrate-

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 4,67 out of 5)

Loading...

Chi non ricorda le famigerate serate a casa di amici quando tra un disco e l’altro invariabilmente si finiva a parlare di impianto di amplificazione? Ebbene, scordatevi pure tutte le diatribe intorno a chi aveva le casse più costose e potenti, poiché il giradischi preamplificato ha risolto la questione per sempre!

I giradischi con casse integrate hanno il grandissimo vantaggio di essere facili da usare: basta estrarli dalla confezione, inserire la spina, mettere il disco sul piatto, ed il suono si sprigionerà magicamente, senza bisogno di installare casse o quant’altro. I puristi storceranno in naso, mentre altri saranno felicissimi di non dover scervellarsi a collegare fili blu, neri, e gialli per ritrovarsi l’amico di turno che ti rovina la serata criticando il subwoofer o altro.

[PROSEGUI SOTTO PER LEGGERE LE RECENSIONI]


1. Ion Audio Max LP | Amplificato 

#miglior scelta

Lo Ion Audio Max LP è lo entry level dei giradischi con altoparlanti integrati. I due piccoli altoparlanti sono integrati in uno chassis interamente in legno, ed hanno una potenza sufficiente a garantire un buon volume di riproduzione domestico. Si tratta di un giradischi senza pretese eccessive dal punto di vista dell’amplificazione.

Per provarlo, abbiamo tirato fuori tutta una serie di vecchi 45 e 33 giri che non ascoltavamo da tempo, quali Johnny Be Goode di Chuck Berry, e si è trattato di un’esperienza decisamente piacevole, almeno se valutata dal lato dell’amplificazione. La riproduzione dei bassi è pulita, priva di qualsiasi vibrazione.

Lo Ion Audio Max LP ha inoltre il vantaggio non da poco di essere un giradischi interamente plug and play. In altre parole, basta estrarlo dalla confezione, collegarlo alla presa elettrica, accenderlo ed il gioco è fatto. Non è necessario montare né il braccio né la testina, poiché sono interamente preassemblati. La trazione a cinghia è tipica dei prodotti entry level, ma lo Ion Audio Max LP garantisce una velocità di riproduzione regolare senza vibrazioni.

Si tratta del giradischi ideale per chi non vuole montare un impianto di amplificazione, o semplicemente non ha lo spazio per montarlo, ma anche di chi – scoprendo il giradischi nell’era del digitale – ha bisogno di acquisire familiarità con una modalità di riproduzione del sound diversa da quella cui è abituato.

 


2. Auna Jerry Lee | Amplificato 

#miglior qualità/prezzo

Auna è un’azienda con la missione di far arrivare un giradischi in tutte le case. Ciò significa che Auna punta molto, anzi moltissimo, sui prodotti entry level. Cercare di raggiungere il massimo della qualità senza superare un certo prezzo significa trovare soluzioni creative. Il giradischi Auna Jerry Lee offre una di queste soluzioni perché ha gli altoparlanti integrati.

giradischi-amplificato-casse-integrate

Realizzato all’interno di una valigetta in ecopelle, le casse si trovano ai lati dello chassis, e sono praticamente invisibili. Adesso vi è chi obietterà che, anche a questi livelli di prezzo, sarebbe stato meglio collocare le casse sul lato anteriore del case, come nel caso di tanti altri giradischi. Però, a parità di potenza e qualità di amplificazione, questa scelta non incide sulla qualità del suono.

Stiamo parlando di un entry level, quindi un prodotto che in realtà non si presta a confronti di questo tipo. La qualità dell’amplificazione è buona ma non eccezionale, né di livello professionale.

Per il resto, lo Auna Jerry Lee ha una porta USB per digitalizzare i vecchi vinili. Poi, chi è alla ricerca di un’amplificazione più chiara e potente, può collegarlo all’impianto stereo di casa o anche ad altoparlanti esterni mediante il cavo RCA.

 


3. Crosley Cruiser | Amplificato #il più trendy

Al Crosley Cruiser abbiamo già dato il voto di 7,1. Si trattava di un voto dato in base all’estetica, alla facilità di utilizzo, ed al prezzo di questo giradischi. Il Crosley Cruiser è facile da usare soprattutto perché è un giradischi preamplificato. Il classico chassis a forma di valigetta, infatti, contiene due piccoli altoparlanti, che potete intravedere attraverso le due griglie nere ai lati della maniglia della valigetta.

cruiser_rosa

Gli altoparlanti sono azionati da un amplificatore 3W, quindi non aspettatevi una potenza del suono strabiliante, di quella che per intenderci sulle note acute fa vibrare i vetri e manda in frantumi i calici di champagne. Anche qui parliamo di un giradischi entry level, quindi la fedeltà di riproduzione di suoni particolarmente metallici ed in genere delle note più alte è buona ma non perfetta.

Chi vuole restare entro questa fascia di prezzo però non può aspettarsi prestazioni superiori. Poi vi è anche chi sceglie il Crosley Cruiser proprio perché così può liberarsi dall’incubo di dover installare un impianto di amplificazione, evitando le gare e garette a chi ha l’impianto più grande, più potente, più costoso ecc. Per questa categoria di ascoltatore, il Crosley Cruiser è la soluzione perfetta.

Unico neo di questo giradischi è la spina dall’attacco britannico, e la necessità di utilizzarlo con un adattatore che può essere comodamente acquistato insieme al giradischi.

 


4. Auna Verticalo S | Amplificato

Anche nel caso dello Auna Verticalo S vale il motto “l’amplificazione c’è ma non si vede”. E non si vede soprattutto perché i vostri ospiti, a meno che non si tratti di persone molto smaliziate in fatto di giradischi, al vedere lo Auna Verticalo S penseranno a tutto tranne che alle casse di amplificazione.

Lo Auna Verticalo S infatti è un giradischi della famiglia dei giradischi verticali, che immediatamente suscita una sensazione di stupore, e mille domande su come riesce a suonare i dischi in verticale. La risposta è che il piatto dello Auna Vertical S è dotato di un magnete, che evita che i dischi scivolino giù dal piatto.

Si tratta non solo di un giradischi preamplificato, ma anche completamente automatico, e dotato di ingresso USB, per riversare i vinili su supporto MP3. L’amplificazione è sufficiente a garantire una buona qualità di riproduzione, in linea di massima paragonabile ad altri prodotti nella stessa fascia di prezzo. Quindi aspettatevi un suono pulito ed assenza di vibrazioni, ma non una resa eccezionale delle note più brillanti, dei sintetizzatori, o dei bassi.

 


5. Lenco LS-50 | Amplificato

Simile nel design ad altri prodotti – anche qui abbiamo il case in legno – il Lenco LS-50 è un giradischi preamplificato di fascia media. E’ fornito di tutte le dotazioni tipiche di questa fascia, quindi abbiamo gli altoparlanti incorporati, stavolta nei piedini, plug and play, uscita RCA per chi vuole collegarlo alle casse, ed ingresso USB.

Valutando questo giradischi, ci è giunta voce che secondo alcuni questo modello suona peggio degli altoparlanti incorporati del cellulare. Ma spieghiamo di cosa stiamo parlando, quando parliamo di amplificazione. Amplificazione significa:

  • volume di riproduzione
  • capacità di resa fedele di frequenze di suono che vanno dalla gamma dai 20 ai 20.000 Hz

Se parliamo di suono forte, per intenderci il classico BOOM BOOM BOOM possiamo fare questo paragone perché stiamo parlando di volume. Se parliamo di capacità di trattare segnali sonori di frequenza diversa in modo da esaltare le qualità di ogni tipo di segnale, ebbene potete tranquillamente buttare via anche il cellulare più caro, poiché il cellulare non ha questa capacità. L’amplificatore, anche se incorporato nel giradischi, invece si.

Quindi per noi il Lenco LS-50 ha una buona amplificazione. Ovviamente parlando di casse incorporate non possiamo parlare di impendenza, slew rate, segnale in ingresso, distorsione ed altro. Per tutte queste cose, esistono gli impianti di amplificazione professionali. Per il resto, il Lenco LS-50 è un ottima scelta per chi vuole spaziare tra diversi modi di riprodurre la musica.

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 4,67 out of 5)
Loading...