Come Pulire i Dischi in Vinile: 4 Semplici Metodi

come-pulire-i-dischi-in-vinile

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 votes, average: 4,00 out of 5)

Loading...

I più anziani tra di noi ricordano bene come pulire i dischi in vinile, perché lo abbiamo imparato da piccoli: ci si armava di uno spazzolino da denti (sì, proprio uno spazzolino da denti) e lo si passava delicatamente tra le tracce del vinile.

I più arditi osavano anche immergere le setole dello spazzolino in una soluzione di acqua e sapone, e poi lasciavano asciugare il disco all’aria. Non all’aperto però, perché il sole lo avrebbe rovinato.

A raccontarla oggi, questa tecnica di pulizia dei dischi in vinile suona come un crimine, e quasi sicuramente lo era, perché rovinava le tracce. Per fortuna, chi si avvicina al mondo del vinile oggi non deve più scervellarsi per pulire il vinile nel modo migliore, perché esistono tante soluzioni diverse, e molto ma molto più efficaci del vecchio spazzolino da denti!

Si trattava di una soluzione molto ingegnosa, poiché pulire il vinile di per sé non sarebbe necessario. Il vinile non si sporca, a meno che non tocchiate i dischi con le mani unte! Però la polvere è pur sempre polvere, fluttua liberamente nell’aria e va a posarsi proprio tra i solchi. Come fare allora?

Fortunatamente adesso i metodi per pulire i dischi in vinile sono tanti. Se già li conosci, forse leggere questo articolo ti farà ridere, il che è un bene: abbiamo portato una ventata di allegria nella tua giornata. Ma se non sai come si puliscono i dischi in vinile, continua a leggere questo post per scoprire tutti i metodi di pulizia.


01. La Pulizia dei Dischi in Vinile con Panno Antistatico

La soluzione più facile ed economica per la pulizia dei dischi in vinile è usare un panno antistatico. Si tratta di un metodo perfetto per chi ha dischi che hanno solo qualche granellino di polvere in superficie: il panno antistatico attrae la polvere e la blocca senza danneggiare il vinile. Vi è chi raccomanda di usare il panno antistatico prima e dopo l’ascolto dei dischi, e noi concordiamo. Si tratta di un’ottima soluzione per tenere i tuoi vinili sempre perfettamente puliti.

Chiaramente se i tuoi vinili sono in cantina, o in scatoloni di cartone, da anni, il panno antistatico sarà poco efficace, e dovrai cercare una soluzione di tipo diverso, quale i rulli o le spazzole. Non sai cosa sono? Non preoccuparti, te lo spieghiamo noi.

 


02. Pulire i Dischi in Vinile con Apposite Spazzole

Dimentica il vecchio spazzolino da denti – se mai lo hai conosciuto! Le spazzole per la pulizia dei dischi in vinile adesso sono degli aggeggi iper-tecnologici, realizzati nientepopodimeno che in fibra di carbonio!

pulire dischi in vinile

Sì, lo stesso materiale che si usa per le biciclette, le canoe, o quant’altro. Materiale leggerissimo, morbidissimo, e soprattutto delicato ed antistatico. Di cosa si tratta? Si tratta di vere e proprie spazzole, lunghe e sottili, con un manico antistatico. Con una sola passata, in un movimento circolare riesci a pulire i solchi dei tuoi vinili, senza graffiarli o danneggiarli.

E’ un oggetto che semplicemente amiamo! Certo, alcuni potrebbero obiettare che si tratta di una versione riveduta e corretta dello spazzolino da denti, ma in definitiva il progresso è progresso, quindi ben vengano le spazzole per pulire i vinili.

 


03. Pulire i Dischi in Vinile con Rulli

#metodo raccomandato

Ti diciamo la verità: prima di metterci alla ricerca di soluzioni per la pulizia del vinile, i rulli non li conoscevamo neanche noi. Le spazzole ed i panni per pulire i vinili si, ma i rulli proprio no!

Si è trattato di una piacevole scoperta. Ora, al sentire parlare di rulli non devi inorridire né spaventarti, poiché si tratta di rulli morbidissimi, in soffice gomma adesiva, morbida-morbida, che delicatamente si attacca alla superficie del vinile, cattura tutti i granelli di polvere e la stacca!

pulizia dischi vinileHai presente i vecchi rulli levapelucchi che mamme e nonne usavano su cappotti, coperte e giacche? I rulli per pulire i dischi in vinile funzionano in base allo stesso principio. Ma in più sono lavabili! Questo significa che li comprerai una sola volta, ma li utilizzerai per sempre. La gomma, per definizione, è un materiale che dura secoli. Quando inizia a sporcarsi, puoi lavarla con acqua tiepida e sapone, e tornerà come nuova.

 


04. I Kit per la Pulizia dei Dischi in Vinile

#ottima scelta

Se vorresti pulire i dischi con un panno antistatico, ma a leggere delle spazzole forse pensi che potrebbero essere una soluzione migliore. Oppure se hai preso la metodica decisione di:

  • dedicare un intero pomeriggio alla pulizia di tutti i tuoi dischi
  • spolverare ogni disco prima e dopo averlo ascoltato

allora il kit per la pulizia del vinile è la soluzione che fa per te. Cosa è? Nulla di straordinario o particolare. Si tratta di una confezione dove trovi:

  • un panno antistatico
  • una spazzola in fibra di carbonio
  • uno spray specifico per la pulizia dei dischi
  • una spugna

pulire i vinili

In pratica è una soluzione tutto-in-uno all inclusive. Seriamente: è un sistema molto versatile, poiché si adatta sia alle esigenze di pulizia vera e propria, che alla semplice “manutenzione” quotidiana dei tuoi dischi. Acquistare il panno è utile, ma cosa succede poi se il disco per qualche motivo si sporca sul serio, e va pulito in maniera più approfondita?

Ecco che devi uscire alla ricerca per lo meno di una spazzola. Il kit, invece, risolve questo potenziale problema sul nascere. In commercio ne trovi vari tipi, per tutti i gusti e per tutte le tasche.

 


05. Il Lavaggio dei Dischi in Vinile

#scelta top

L’idea di lavare i dischi in vinile fa venire i brividi anche a noi, che da piccoli i dischi li pulivamo a suon di spazzolate!

Si tratta di un metodo di pulizia da usare con parsimonia, e solo nei casi più gravi, del tipo:

  • durante una cenetta romantica il tuo lui o lei ha inavvertitamente rovesciato un bicchiere di Brunello sul tuo disco preferito
  • stai cercando di recuperare i vecchi 78 giri che hai trovato in cantina
  • il cane o il gatto ha iniziato a zampettare sui dischi
  • per qualsiasi altro motivo i tuoi vinili si sono veramente, ma veramente rovinati

Non pensare neanche lontanamente a lavare i vinili con metodi casalinghi. Al massimo, portali in un negozio specializzato. Dove si trovano? Dipende da dove abiti. Il consiglio è quello di consultare le Pagine Gialle. Noi ne conosciamo alcuni in un paio di città italiane, ma i nostri lettori sono ovunque!

Se sei un vero e proprio audiofilo, o anche un DJ, il nostro consiglio è di acquistare una macchina lavadischi. Così facendo non solo riesci ad ottenere un risparmio notevole, ma riesci anche a pulire i tuoi vinili quando e come vuoi, senza dover necessariamente adeguarti agli orari dei negozi!

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...